Gli attuali proprietari discendono dalla famiglia Conti, 
antico casato che diede ben quattro Pontefici alla storia della Chiesa: 
Innocenzo III (1198-1216),  cui si deve l'elaborazione e l’attuazione più completa della dottrina teocratica;  precettore di Federico II di Svevia, ne favorì l’incoronazione ad imperatore;  approvò la prima Regola dell’Ordine francescano; 
Gregorio IX (1227-1241), 
che, promotore di una crociata, nel 1227, nella Cattedrale di Anagni, 
scomunicò l’imperatore Federico II per averla abbandonata; 
Alessandro IV (1254-1261), 
che nel 1255 canonizzò ad Anagni Santa Chiara d’Assisi; 
Innocenzo XIII (1721-1724), 
grande mecenate cui si deve l’attuale veste
della sala Paolina in Castel S.Angelo, 
nonché la scalinata di Trinità dei Monti a Roma; 
se a costoro si aggiunge Bonifacio VIII (1298-1303), 
istitutore del primo Giubileo nel 1300, appartenente alla famiglia Caetani, 
ma figlio di Emilia Conti, sale a cinque il numero dei Pontefici  
legati da parentela alla famiglia Conti. 
Altro illustre antenato degli attuali proprietari fu 
Filippo Coletti (1813-1894), 
forse il più grande e celebrato baritono del XIX secolo, 
acclamato in tutti i più prestigiosi teatri lirici d’Europa. 




Torna alla pagina iniziale del sito

www.coletticonti.it